Un'occasione per celebrare la Giornata Mondiale del Diabete - 14 novembre (2017)

Il 14 novembre è la giornata mondiale del diabete, istituita nel 1991 dall'International Diabetes Federation e dall'organizzazione Mondiale della Sanità.
Anche questo anno sono stati organizzati diversi eventi per celebrare questa giornata.

il 12 novembre a Trieste l'associazione INSU organizzerà una  dimostrazione di orienteering alla ricerca di punti blu, colore che ricorda il cerchio blu simbolo della GIORNATA MONDIALE DEL DIABETE.
 
La manifestazione, organizzata per sensibilizzare sulla conoscenza del diabete di T.1, si inserisce nel programma delle attività della GMD e punta a focalizzare l’attenzione sul diabete giovanile per permettere il miglioramento della qualità della vita dei bambini e dei giovanissimi che ne sono colpiti.
L’inizio dell'evento è previsto alle ore 10,00 con partenza da Piazza Cavana per poi snodarsi nelle vie limitrofe e avrà durata di due ore (dalle 10.00 alle 12.00) nelle quali le famiglie e/o i ragazzi a gruppetti verranno istruiti con un briefing iniziale ad un percorso di orienteering.

La manifestazione, che ha avuto il Patrocinio del Comune di Trieste, dell’IRCCS Burlo Garofolo e di AGD Italia, sarà aperta alla cittadinanza e verrà ripresa in diretta e commentata dagli adolescenti con diabete del Blog "Diabete life"sulla loro pagina Facebook e su Istagram.

Comunicato stampa - Cerchiamoci nel blu

Anche quest'anno l'IRCCS Burlo Garofolo in collaborazione con l'associazione INSU  ha organizzato  per il 14 novembre un incontro di formazione interattivo  sul riconoscimento precoce del diabete e sulla sua corretta gestione anche in ambiente scolastico per consentire la piena integrazione dei bambini con diabete.

 

Comunicato stampa - Diabete ... presente!

 

Nel corso del 2017, nel nostro Istituto, sono state formalizzate 9 diagnosi di diabete, di cui due in bambini con meno di 5 anni di età.

Le nuove tecnologie ( microinfusori di insulina e holter glicemici)  sempre più usati anche nei bambini nell'ultimo decennio hanno consentito  di migliorare la qualità di vita dei pazienti con diabete.  Oltre il 40% dei bambini con diabete di tipo I, seguiti al Burlo, sono in terapia con microinfusore di insulina nella maggior parte dei casi associato a sistemi di monitoraggio glicemico in continuo e oltre il 60% dei pazienti è seguito con servizi di telemedicina.

Al Burlo è in corso un progetto di ricerca sulla genetica del gusto nel diabete di tipo I , che ha vinto un concorso internazionale dell'ISPAD-JDFR nel 2017.

 

 

Amministrazione Trasparente