L'attività di ricerca biomedica, sperimentale e clinica, si articola in 3 linee: 

Linea 1. Salute riproduttiva, medicina materno-fetale e neonatologia

Responsabile: dott. Sergio Demarini

La linea di ricerca si propone di perseguire l'innovazione diagnostica e terapeutica al fine di assicurare le migliori opportunità di buon esito riproduttivo anche nelle situazioni di maggior rischio o di patologia conclamata.
L'attività di ricerca si focalizza sullo studio dei meccanismi immunologici sottostanti alla riproduzione ed alla gravidanza e sul ruolo delle infezioni in gravidanza, ai fini della prevenzione e trattamento della sterilità, della poliabortività e del parto pretermine; sulla diagnostica prenatale di anomalie malformative e sulla validazione di marcatori precoci di alterazioni cromosomiche; sullo sviluppo e validazione di marcatori di benessere fetale e sulla gestione della gravidanza e del parto, in particolare ad alto rischio; su aspetti psicosociali della gravidanza e della nascita; sulla ricerca in campo neonatologico, con particolare attenzione alla farmacologia e farmacogenetica neonatali ed agli approcci innovativi finalizzati alla individualizzazione ed all'ottimizzazione delle cure neonatali. 

Linea 2. Scienza mediche e chirurgiche dell'infanzia e dell'adolescenza

Responsabile: prof. Alessandro Ventura

La finalità generale dell'attività di ricerca è lo studio di malattie rare e polifattoriali, di patologie infiammatorie e disordini dell’immunità, di malattie metaboliche, delle patologie autoimmuni dell’intestino, di tumori infantili. Le attività di ricerca comprendono una varietà di approcci, tra loro integrati, costituiti da studi di genetica di popolazione, studi di meccanismi molecolari, studi di immunogenetica e di farmacogenetica, sviluppo e validazione di test diagnostici, trial terapeutici e studi epidemiologici. La ricerca in ambito chirurgico è centrata sullo sviluppo e valutazione di tecniche chirurgiche con applicazioni nei diversi settori disciplinari.

Linea 3.  Innovazione diagnostica avanzata in area materno infantile 

Responsabile: prof. Paolo Gasparini

L’attività di ricerca si focalizza su  aspetti di diagnostica avanzata con particolare riguardo alla genetica, alla bioinformatica e alla personalizzazione delle cure; su tecniche diagnostiche e biomateriali innovativi;  sull’innovazione in sistemi informatici e telemedicina;  su sviluppo e sperimentazione di modelli innovativi per il trasferimento di conoscenze e per valutazione e miglioramento della qualità dei servizi sanitari. Tutti i programmi menzionati sono centrati sugli aspetti riguardanti la salute della donna e del bambino. 

Amministrazione Trasparente