Che cos'è

Il pene gonfio nella sua parte terminale con o senza secrezioni giallo-verdastre (pus) è un’infezione abbastanza frequente nell’età prescolare e si chiama BALANOPOSTITE.

Cosa fare

Nell’attesa della visita del pediatra, che deciderà se è necessario o meno l’applicazione di una crema antibiotica, è utile lavare il pene con acqua e sapone neutro.

Se presente dolore si può somministrare:

PARACETAMOLO * alla dose di 4 gocce per ogni Kg di peso corporeo, oppure sciroppo alla dose di 1 millilitro ogni 2Kg di peso (il numero di millilitri è pari alla metà del peso in Kg), oppure supposte da 125 – 150 mg (sino ai 10Kg) 250 – 300 mg (sino ai 20Kg) 500mg (sopra i 30Kg) da non ripetere prima delle 6 ore.

In alternativa ma non contemporaneamente

IBUPROFENE ** alla dose di 1 mi ogni 2Kg di peso corporeo (metà del peso in millilitri) da non ripetere prima delle 8 ore.

Consultare con urgenza il pediatra o il Pronto Soccorso

  1. Se un testicolo è gonfio o dolente.

Attenzione: abbandonate la vecchia abitudine, inutile e soprattutto dannosa, di fare la cosiddetta ginnastica prepuziale, cioè tirare verso il basso il prepuzio (la pelle che riveste il pene). Questo può provocare delle piccole cicatrici responsabili di fimosi (restringimento del prepuzio) o potrebbe succedere che non riusciate più a riportarlo nella posizione naturale creando una strozzatura. Questa condizione, detta PARAFIMOSI, richiede una visita URGENTE!

Amministrazione Trasparente