Data di aggiornamento: 
Lunedì, 19 Ottobre, 2020

 

 

Nel corso dell’attuale periodo invernale è prevista una co-circolazione di virus influenzali e SARS-CoV-2, quindi una volta in più viene ribadita l’importanza della vaccinazione antinfluenzale, specie nei soggetti ad alto rischio di tutte le età, per semplificare la diagnosi e la gestione dei casi sospetti, dati i sintomi simili tra Covid-19 e Influenza; inoltre, riducendo le complicanze da influenza nei soggetti a rischio vaccinati, è possibile anche un risparmio delle risorse sanitarie (accessi al pronto soccorso, ricoveri, mezzi di soccorso, …).
In questo contesto gli Operatori Sanitari, direttamente e indirettamente coinvolti nella cura e gestione del paziente, sono a maggior rischio di acquisire l’infezione rispetto alla popolazione generale; infatti, l’essere costantemente a contatto con un gran numero di persone (pazienti, familiari e altri operatori sanitari), li rende anche potenziali vettori dell’infezione, con danno diretto per pazienti e operatori sanitari, non solo in termini di aumento di morbosità e mortalità, ma anche per costi sociali e danni indiretti legati all’interruzione dell’attività lavorativa per assenteismo e conseguente mal funzionamento dei servizi assistenziali essenziali.
Per tale ragione il nostro Istituto ormai da anni sensibilizza tutti i dipendenti a sottoporsi alla vaccinazione antinfluenzale, a garanzia della propria salute e di quella della nostra particolare utenza (materno-infantile), organizzando una campagna vaccinale interna “proattiva”, che raggiunge gli operatori direttamente nei reparti/servizi, “a KM 0” (in seguito rimane dedicato un ambulatorio per consentire la vaccinazione anche ai più indecisi).
L’invito alla vaccinazione viene aperto anche a tutti i frequentanti a vario titolo dell’Istituto (borsisti, contrattisti, ricercatori, volontari ecc.) nonché agli operatori di tutte le ditte di servizio esterno (ristorazione, pulizie, vigilanza, operai, …).
Non viene, inoltre, tralasciata l’importanza della sensibilizzazione alla vaccinazione da parte dei nostri professionisti verso quell’utenza “fragile” che rientra nelle categorie a rischio; infatti viene raccomandata la vaccinazione antinfluenzale a tutti i bambini/giovani portatori di patologie croniche e alle donne in gravidanza*. In casi particolari, è possibile eseguire la vaccinazione anche agli utenti appartenenti alle categorie a rischio, temporaneamente ricoverati presso il nostro Istituto, compresi i loro familiari.

* l'OMS nel suo position paper più recente sull'influenza ritiene le gravide come il più importante dei gruppi a rischio per loro stesse e per il feto (Weekly Epidemiological Record, N. 47, 23 November 2012).

La campagna vaccinale interna partirà da giovedì 22 ottobre e proseguirà fino al mese di dicembre.

GIRA L’INFLUENZA!
ALLORA GIRA ANCHE L’AMBULATORIO VACCINALE ….

 

Campagna per la vaccinazione antinfluenzale 2020-2021 Friuli Venezia Giulia: Link

Referente pagina web: 
Data di scadenza: 
Lunedì, 19 Ottobre, 2020

Amministrazione Trasparente