Struttura Complessa

Dirigente Biologo

Dirigente Psicologo

Attività

PMA omologa >

PMA eterologa >

Consulenza psicologica : vai alla sezione "Ambulatori"

La struttura complessa con attività di ricerca si occupa delle problematiche relative alle difficoltà di concepimento o di poliabortività. La struttura eroga tutte le più avanzate prestazioni di diagnostica e trattamento dell’infertilità di coppia, secondo i migliori standard internazionali:

a) consulenze per coppie con difficoltà a concepire o con precedenti fallimenti riproduttivi
b) esami diagnostici per infertilità femminile e maschile di primo e secondo livello 
c) tecniche di fecondazione assistita di primo livello:

  • inseminazione intrauterina
  • inseminazione intratubarica

d) tecniche di fecondazione assistita di secondo e terzo livello:

  • FIVET
  • ICSI
  • ICSI con spermatozoi prelevati dall'apparato genitale in soggetti azoospermatici (in collaborazione con la Clinica Urologica Ospedale Maggiore)

e) Procedure di crioconservazione di spermatozoi, tessuto testicolare, ovociti, embrioni, blastocisti.

Ogni anno vengono eseguiti oltre 600 cicli di fecondazione assistita di I livello e oltre 400 cicli di II livello. Le prestazioni di I livello vengono erogate in regime ambulatoriale, quelle di II livello in regime di Day Surgery.

N.B. Per visite e controlli ginecologici per sterilità è necessario che si presenti la coppia con due richieste distinte:

1. Per la donna VISITA GINECOLOGICA o CONTROLLO GINECOLOGICO con quesito diagnostico STERILITA'.
2. Per l'uomo per VISITA INTERNISTICA  o CONTROLLO INTERNISTICO con quesito diagnostico STERILITA'.

Ambulatorio di psicologia per la fertilità

Il centro garantisce consulenza e supporto psicologico alle coppie sin dalla prima visita e per tutto il corso dei trattamenti. L’intervento psicologico è parte integrante del percorso diagnostico terapeutico delle procedure di Procreazione Medicalmente Assistita. La consulenza psicologica è garantita da una psicologa psicoterapeuta esperta nel settore della Procreazione Medicalmente Assistita e della genitorialità.

IL SOSTEGNO PSICOLOGICO ALLE COPPIE CHE DESIDERANO UN FIGLIO

La capacità procreativa è un patrimonio che le persone considerano innato e la diagnosi di infertilità può produrre uno shock e far sorgere emozioni difficili da gestire. L’incredulità, la rabbia e la tristezza nel veder interrotto un progetto esistenziale, sono i vissuti principali delle coppie e sono meritevoli di attenzione, soprattutto nella fase medico-diagnostica.
Il supporto psicologico, prima di avviare le procedure o nel corso dei trattamenti, può rappresentare un aiuto molto efficace per la coppia, che spesso si trova ad affrontare da sola il trauma di una diagnosi complessa, Le difficoltà più frequenti che le coppie sperimentano riguardano l’incertezza sull’esito delle procedure e lo stress che potrebbe insorgere nel corso dei trattamenti, soprattutto nel caso in cui non producano effetti positivi; in questi casi le coppie potrebbero vivere momenti di crisi e di impotenza, che se elaborati precocemente possono essere superati e divenire un’occasione di crescita individuale e di coesione per la coppia.
Poter individuare con un esperto quali strategie attivare di gestione dello stress, nelle varie fasi delle procedure, può risultare molto utile nella fase diagnostica, nel corso del trattamento e nel caso in cui sia necessario ripetere le procedure.
L’intervento psicologico può risultare utile sia per “rimodulare” il progetto di genitorialità alla luce delle difficoltà individuate sia per superare particolari step, che caratterizzano il percorso. 
Dal 2017 inoltre il centro dedica alle coppie che accedono alle procedure di PMA ETEROLOGA uno specifico spazio di supporto.
La scelta di affrontare questo percorso può richiedere alla coppia un momento di particolare riflessione sulle implicazioni emotive che accompagnano la procedura e le fasi successive.
In questi casi è di particolare beneficio per la coppia poter affrontare con lo psicologo il tema della donazione, per poter esplorare il vissuto di entrambi i partner in relazione alla modalità del concepimento.
La consulenza psicologica è un’occasione di confronto e di supporto sul tema della divulgazione della modalità di concepimento al bambino e ad altri momenti significativi.
Nell’ambito della consulenza psicologica inoltre la coppia ha la possibilità di approfondire con lo psicologo i temi della genitorialità adottiva e dell’affido.

LA METODOLOGIA DI INTERVENTO

Gli strumenti utilizzati dallo psicologo sono:
- Colloqui individuali e di coppia
- Test psicologici o psicodiagnostici

La consulenza, a seconda delle situazioni, può essere:


DECISIONALE il cui scopo fondamentale è di consentire ai soggetti di comprendere e riflettere nel corso della proposta di trattamento che li riguarda, sulle implicazioni che questo potrebbe avere per le coppie, per le loro famiglie e sugli eventuali figli nati come risultato del trattamento.


DI SOSTEGNO il cui scopo è quello supportare le coppie in momenti di stress e difficoltà. Questo può accadere in ogni momento, prima, durante e dopo l'esecuzione del trattamento, indipendentemente dall’esito. La consulenza psicologica di sostegno è offerta a qualsiasi soggetto coinvolto nel trattamento e può essere richiesta anche direttamente dalla coppia o dal singolo componente.


TERAPEUTICA la cui finalità è quella di riuscire ad assistere i soggetti che ne abbiano bisogno nello sviluppare strategie che consentano loro di far fronte alle conseguenze dei trattamenti per l'infertilità sia a breve che a lungo termine. Essa include l'aiutare i soggetti a moderare le loro aspettative e ad accettare la realtà di particolari situazioni.

COME SI ACCEDE

Per accedere devono essere rilasciate dal Medico della SC R PMA due impegnative (1 per la donna e 1 per l'uomo) per "Colloquio psicologico clinico", con quesito diagnostico "sterilità":

RIFERIMENTI NORMATIVI

La consulenza psicologica è sancita dalle “Linee guida contenenti le indicazioni delle procedure e delle tecniche di procreazione medicalmente assistita”, del 1° luglio 2015 e pubblicate nella Gazzetta Ufficiale il 14/7/2015 serie generale N. 161 che dichiarano quanto segue:
a) “Per assicurare adeguato sostegno psicologico alla coppia ciascun centro offre la possibilità di una consulenza da parte di uno psicologo con documentata formazione nel settore”.
b) “L’attività di consulenza è un processo di comunicazione riconosciuto di grande beneficio correlato ad ogni tipo di trattamento offerto”.
c) “L’attività di consulenza e supporto deve essere resa accessibile, quindi, in tutte le fasi dell’approccio diagnostico terapeutico dell’infertilità e, eventualmente, anche dopo che il processo di trattamento è stato completato, a prescindere dall’esito delle tecniche applicate”.
d) “I centri debbono assicurarsi che i soggetti siano consapevoli che l’offerta della consulenza venga fatta di routine”.
e) “L’offerta dell’attività di consulenza e sostegno deve includere l’informazione scritta di chi la offre”.
f) “L'offerta dell'attività di consulenza ad una coppia va sempre registrata nella cartella clinica sia che la coppia accetti l'attività di consulenza sia che la rifiuti”.
Le suddette Linee Guida ribadiscono, inoltre, che “Tutti i centri debbono garantire la possibilità che la consulenza sia offerta ai soggetti prima di iniziare le singole procedure diagnostiche. In tale occasione alle coppie devono essere forniti gli elementi utili a maturare una accettazione consapevole della tecnica proposta”. In particolare devono essere illustrati e discussi gli elementi individuati nel decreto dei Ministero della Giustizia e della Salute di cui all’art.6, comma 3.

Sede 
Palazzina ambulatorio - II piano - Stanza 43
Orari 
Lun - Ven 11.00-13.00 (per prendere appuntamento sia telefonicamente che personalmente)
Recapiti 
Segreteria PMA
040.3785.566
Dirigente Psicologo
Dott.ssa Roberta Crevatin

Le aree di eccellenza riguardano la fecondazione in vitro, la micromanipolazione dei gameti, la crioconservazione e l'utilizzo dei prelievi testicolari per ICSI. La struttura ha ricevuto la certificazione di qualità UNI ISO 9001 dal'Istituto CISQ/CERTIQUALITY, l'autorizzazione e l'accreditamento della regione Friuli Venezia Giulia per l'attivià di PMA, la certificazione del Centro Nazionale Trapianti.

L'attività di ricerca si articola in: ricerca di base che si esplica attraverso lo studio della fisiopatologia del liquido seminale e del fluido follicolare, e ricerca clinica e cioè studio dei fattori dell'infertilità maschile e femminile e studio delle procedure diagnostiche e terapeutiche dell'infertilità di coppia.

Sede 
palazzina ambulatori, I piano
Recapiti 
Segreteria PMA
040.3785.566
dal lunedì al venerdì dalle ore 11.00 alle ore 13.00
040.3785.322
Fax 040.3785.434
Referente pagina web: 
Prof. Giuseppe Ricci
Data documento: 
Lunedì, 27 Gennaio, 2020

Area ostetrico - ginecologica

Strutture e servizi

Per fecondazione eterologa si intende l’insieme delle tecniche di procreazione medicalmente assistita (PMA) in cui almeno uno dei gameti (ovociti o spermatozoi) non appartiene alla coppia che si sottopone al trattamento, essendo frutto di una donazione anonima, gratuita e volontaria.

Per Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) si intende l’insieme delle tecniche mediche e di laboratorio impiegate per poter superare condizioni presenti nella coppia che ostacolano il concepimento spontaneo, cioè l’incontro tra gamete femminile (ovocita) ed il gamete maschile (spermatozoo)

Amministrazione Trasparente