01/08/2019

Una nuova automedica e un lettino per ambulatorio all’Irccs Materno Infantile “Burlo Garofolo” grazie ai fondi raccolti dagli spettacoli teatrali raccolti da l’Armonia e da Conad

La nuovissima automedica per il trasporto di campioni biologici, arrivata da pochi giorni e un lettino per l’ambulatorio della Neurovescica, in fase di acquisizione, sono stati presentati durante un incontro fra i vertici dell’Irccs Burlo Garofolo e i rappresentanti dell'Armonia - Associazione tra le Compagnie Teatrali Triestine, dei supermercati Conad della provincia di Trieste e degli altri enti e aziende che hanno sostenuto la raccolta fondi a favore del Burlo effettuata grazie a due spettacoli teatrali.

 Gli spettacoli sono stati organizzati con il contributo del Comune di Trieste e il sostegno degli sponsor Illy Caffè, Banca di Credito Cooperativo del Carso, Salumificio Principe, Rotary Muggia, TriesteCaffè, Università della Terza Età “Danilo Dobrina”, Lions Club e l’Associazione Trieste Solidale e hanno raccolto oltre 13mila euro.

All’incontro di ringraziamento da parte del Burlo, hanno preso parte il Vicepresidente Fvg e Assessore alla salute, politiche sociali e disabilità Riccardo Riccardi, l’assessore comunale di Trieste ai Servizi e Politiche Sociali, Carlo Grilli, le rappresentanti del comitato Cielo Aperto, Rosa Balanzin e Daniela Cola.

Nel ringraziare le autorità, Cielo Aperto, Armonia, Conad e tutti quanti hanno partecipato alla donazione, il commissario straordinario, dott.sa Francesca Tosolini ha affermato che: «Questa donazione è la dimostrazione dell’impegno che la società civile, le associazioni, il volontariato mettono nel sostenere il Burlo. Per noi è un segnale molto importante che ci conforta nel nostro impegno quotidiano, con le nostre equipe multidisciplinari. Nel nostro futuro una delle priorità – ha aggiunto – sarà lavorare per portare gli expertise del Burlo a favore di tutta la regione, di tutti i bambini, le donne e le mamme del Friuli Venezia Giulia».

«Per noi – ha aggiunto il direttore scientifico, professor Fabio Barbone – è fondamentale avere la dimostrazione che la comunità triestina, regionale, italiana si fidano di noi, per quello che facciamo non solo come ricerca, ma anche come assistenza. Per poter continuare ad aver la vostra fiducia e quella dei pazienti dobbiamo poter lavorare su una scala adeguata e in una sede adeguata perché le sfide che ci attendono nei prossimi anni sono sempre più significative».

«Noi siamo e saremo sempre pronti a questo tipo di eventi – ha detto il vicepresidente di Armonia, Paolo Dalfovo -, ma siamo particolarmente orgogliosi ed emozionati per la conclusione di questo progetto perché grazie alla decisione del direttivo è stato deliberato che non tutte le spese sostenute per l’organizzazione degli spettacoli fossero sottratte dalla beneficienza, ma anzi abbiamo deciso di dimezzarle in modo che la beneficienza verso il Burlo potesse essere maggiore».

Nell’illustrare l’acquisto dell’automedica, l’ingegner Barbagli ha spiegato che la nuova Citroen C3 frutto della donazione, sarà utilizzata giornalmente per il trasporto di campioni biologici, programmato o in urgenza, in tutta la regione, ma anche fino a Padova e permetterà di sostituire una precedente automedica che aveva ormai accumulato un’enorme quantità di chilometri.

Il dottor Jurgen Schleef, in conclusione, ha spiegato come il suo dipartimento si occupi sempre di più di pazienti pediatrici con disturbi abituali (ad esempio l’incontinenza) che sono in gran parte curabili, ma che per le cure abbisognano «di un ambulatorio assai impegnativo e con strumentazione molto complessa. Proprio a questo ambulatorio - ha continuato – va il letto comprato che non è un banale letto, ma uno strumento molto più complesso che fa parte del set-up dell’ambulatorio e che agevola una serie di misurazioni fondamentali in un esame del paziente che mediamente dura circa due ore mezza ed è, quindi, molto specifico e impegnativo. Si tratta di un tipo di esame – ha chiarito –, che noi realizziamo in circa 700 casi all’anno, ma che è possibile effettuare in solo altri tre centri del Nord Italia».

Ufficio Stampa Irccs Materno-Infantile “Burlo Garofolo”

 

Vedi anche il comunicato stampa della Regione FVG

Amministrazione Trasparente