L'attività di ricerca biomedica, sperimentale e clinica, si articola in 3 linee: 

Linea 1. Salute feto-neonatale. Dalla prevenzione alla pratica clinica

Responsabile: prof. Giuseppe Ricci

In questo filone di ricerca rientrano la diagnosi e il counseling prenatale di patologie complesse del feto nonché di quelle presenti nel periodo perinatale, la terapia fetale ed in utero, la diagnostica prenatale delle malformazioni, lo studio dei marcatori precoci di alterazioni cromosomiche e dei marcatori di benessere fetale. Le attività di ricerca in ambito neonatale si focalizzano anche sullo sviluppo di tecniche nella cura del neonato, ricerche sul neurosviluppo, aspetti critici della nutrizione e fattori di rischio per la salute e lo sviluppo pediatrico. Ulteriore area di interesse è lo sviluppo di modelli innovativi per la qualità dei servizi sanitari.

Linea 2. Scienze mediche e chirurgiche dell'infanzia e dell'adolescenza

Responsabile: prof. Egidio Barbi

Questa linea di ricerca si occupa di: tumori infantili, sviluppo e ricerca in terapia cellulare; meccanismi patogenetici diagnosi e terapie farmacologiche nelle malattie intestinali immunomediate, desensibilizzazione in allergia alimentare, disturbi congeniti dell’immunità e dell’infiammazione, terapia del dolore acuto e procedurale, malattie rare e trial con farmaci innovativi, ventilazione non invasiva, diagnostica e terapia innovativa delle infezioni vie urinarie, bassa statura, malattie metaboliche, autismo, studi sulla connettività, disturbi neuro-sviluppo, neurofisiologia, genetica dell’epilessia in età evolutiva; approcci terapeutici per la ipomineralizzazione dello smalto, riabilitazione dei deficit uditivi, epidemiologia su burden e determinanti di salute.

Linea 3.  Innovazione diagnostica avanzata

Responsabile: prof. Paolo Gasparini

In questo filone le attività di ricerca sono finalizzate allo sviluppo ed implementazione di tecnologie diagnostiche innovative di malattie rare ed ereditarie, genetica degli organi di senso, genetica di popolazione finalizzata allo studio di malattie e tratti complessi, tecnologie "omiche", microbioma, dismicrobismi e infiammazione, sviluppo di marcatori diagnostici e nanomedicina, nuove matrici 3D, tossicologia, farmacocinetica, farmacodinamica e farmacogenetica, terapie innovative (cellulare, genica, genome editing, etc.), organoidi, drug repurposing, teleconsulto/telemedicina, biorepository/biobanking.

Dipartimenti per Linea

Linea 1. Salute feto-neonatale: dalla prevenzione alla pratica clinica

Linea 2. Scienze mediche e chirurgiche dell'infanzia e dell'adolescenza

Linea 3. Innovazione diagnostica avanzata

Amministrazione Trasparente