Data di aggiornamento: 
Venerdì, 13 Marzo, 2020

 

 

Riconoscimenti per i lavori di ricerca presentati a Convegni e Congressi

I ricercatori dell’Irccs Burlo Garofolo, partecipando a numerosi Convegni e Congressi, ricevono costanti riconoscimenti per i lavori di ricerca presentati.

  • Le dottoresse Carolina Cason e Giuseppina Campisciano, ricercatrici del laboratorio di microbiologia traslazionale avanzata, in occasione del 47° Congresso della Società Italiana di Microbiologia, hanno presentato i risultati dei recenti studi sulle interazioni tra microbioma e ospite. I loro lavori sono stati selezionati tra i migliori da “Microbioma.it”, il portale italiano di aggiornamento medico sul microbiota.
  • In particolare la dott.ssa Cason, premiata con un grant, ha indagato il Ruolo del Microbioma ambientale sulla colonizzazione dei neonati pretermine, mentre la dott.ssa Campisciano ha studiato i meccanismi di interazione tra microbioma vaginale, risposta infiammatoria dell’ospite e l’instaurarsi di infezioni virali persistenti. (per maggiori dettagli vedi il Focus).
  • La dottoressa Marianna Lucafò, ricercatrice di Farmacologia clinica nel laboratorio di diagnostica avanzata traslazionale, è stata premiata in occasione del 39° Congresso della Società Italiana di Farmacologia per lo studio presentato sulla talidomide. Questo farmaco ha grande efficacia nella cura delle malattie infiammatorie croniche intestinali, e lo studio sta indagando sui meccanismi di azione della talidomide, per sfruttarne le potenzialità, limitandone gli effetti collaterali. (per maggiori dettagli vedi al Focus).

 

  •  Le dottoresse Anna Morgan e Maria Pina Concas, ricercatrici presso la S.C. di Genetica Medica diretto dal prof. Paolo Gasparini, sono state premiate tra circa 300 partecipanti al XXIII Congresso Nazionale della Società Italiana di Genetica Umana (SIGU). La dott.ssa Morgan ha vinto il premio “SIGU” per le migliori comunicazioni orali dei giovani ricercatori, presentando un progetto incentrato sulle cause genetiche dell’ipoacusia, malattia che causa calo o perdita dell’udito. La dott.ssa Concas invece, con un progetto sulla percezione sensoriale, ha vinto il premio “Giuseppina Pilia” per il miglior contributo sulle malattie complesse (per maggiori dettagli vedi l'articolo nella sezione news).

 

 

 

 

Referente pagina web: 

Amministrazione Trasparente