Struttura Complessa

Attività

La Struttura Operativa Complessa di Anestesia e Rianimazione dell’IRCCS BG garantisce l’assistenza ad alta complessità e specialità per l’area materno infantile in ambito anestesiologico e rianimatorio. Le attività specifiche della struttura vanno dall’ambulatorio di anestesia, dalla gestione dell’anestesia in sala operatoria, dalla sedazione per procedure diagnostiche terapeutiche al di fuori della sala operatoria, dall’assistenza nell’immediato postoperatorio in recovery room, dall’assistenza perioperatoria, alla gestione di patologie complesse, alla gestione di pazienti particolarmente gravi che necessitano della Terapia Intensiva.
Il personale, medici, infermieri, oss sono preparati a gestire pazienti adulti e bambini grazie a corsi di formazione specifici, rispettando le diverse necessità dell’età adulta e dell’età pediatrica.

Degenza/ricovero ordinario

L’equipe di anestesia ha competenze tecniche tali per cui è in grado di soddisfare le esigenze complesse del prematuro / neonato, del bambino, dell’adolescente e della donna adulta. La struttura è di riferimento regionale e italiano per l’anestesia del piccolo paziente che come è noto non si tratta di un piccolo adulto. In questo ambito di eccellenza viene applicata quotidianamente il concetto di “anestesia moderna pediatrica”, cioè la combinazione di tecniche locoregionali centrali e periferiche a sedazione o anestesia generale. Questo permette un risparmio di farmaci endovenosi, quali gli oppioidi, garantendo risvegli più rapidi, riduzione degli effetti collaterali degli stessi e un miglior controllo del dolore postoperatorio. L’esecuzione dei blocchi viene fatta sotto guida ecografica che ne aumenta l’efficacia e ne riduce i rischi di complicanze. In merito alla locoregionale pediatrica la struttura è in continuo contatto e aggiornamento con le società di anestesia pediatrica e locoregionale italiane ed estere. La struttura avendo a disposizione materiali dedicati per la gestione delle vie aeree è di riferimento per il resto della regione per i bambini che possono avere patologie per cui risulti essere complessa la gestione. Lavoriamo in equipe con le SC di Otorinolaringoiatria e Chirurgia pediatrica. Di particolare rilievo è la gestione di pazienti pediatrici sottoposti ad interventi correttivi di scoliosi. Questi interventi di chirurgia maggiore complessa richiedono un percorso condiviso con la SC di Ortopedia e elevata competenza tecnica da parte dell’equipe anestesiologica dedicata, rappresenta una vera eccellenza della Struttura di Anestesia.
In ambito della chirurgia ginecologica, prevalentemente laparoscopica, garantiamo esperienza di alto livello per la gestione della ventilazione meccanica durante anestesia e per il controllo del dolore postoperatorio con l’esecuzione di blocchi centrali, periferici o in alternativa con infusioni endovenose con l’utilizzo di sistemi ad alta tecnologia che garantiscono efficacia e sicurezza.
In Sala Parto siamo presenti con anestesisti dedicati e preparati alle peculiarità della futura mamma. La Struttura garantisce elevata esperienza nelle tecniche di anestesia spinale, di anestesia generale, nei rari casi in cui è controindicata la spinale, per il taglio cesareo, e nella tecnica peridurale per l’analgesia del travaglio.

Sede 
edificio centrale, scala B, II piano
Orari 
Orari di accesso: 24h/24h
Orario di visita: 9:30 - 20:00 (orario flessibile)
Orario di ricevimento: 13:00 - 14:00 (con medico di guardia e/o con responsabile reparto)
Recapiti 
Reparto
040.3785.238
040.3785.245
rianimazione@burlo.trieste.it
Ambulatorio

La valutazione dei pazienti prima dell’anestesia diminuisce il rischio clinico degli stessi, entrando in un’ottica di ”prendersi in carico” il paziente nella sua globalità. Individuando le criticità cliniche dei pazienti riduce la possibilità di sospensione improvvisa dell’intervento chirurgico, questo favorisce una migliore gestione anestesiologica del paziente nonché un’attenta programmazione occupazione sale operatorie e contenimento dei costi. I pazienti afferenti sono bambini e donne con patologia ginecologica benigna o oncologica. Alla “futura mamma” offriamo un percorso diverso composto da un incontro di gruppo nel quale vengono informate della tecnica peridurale per l’analgesia del travaglio. In questa occasione si individuano casi clinici particolari che necessitano di visita individuale per cui vengono inserite nell’ambulatorio di anestesia.
La visita anestesiologica sia essa preoperatoria che di partoanalgesia si conclude con l’ottenimento del consenso informato. Per i minorenni è mandatorio il consenso di entrambi i genitori o di uno dei due ma con allegato l’atto di notorietà.

Sede 
edificio centrale scala B II piano st.2044
Orari 
Orari di accesso: lunedì, mercoledì, giovedì, 14:00 - 20:00

SEDAZIONI PROCEDURALI.

La Struttura si occupa delle sedazioni al di fuori della sala operatoria, dalla saletta dedicata della gastroenterologia, alla Risonanza Magnetica, alla sala gessi,al reparto di Oncoematologia/Trapianti.Le diverse procedure in ambito pediatrico devono essere garantite in sedazione per controllare il dolore e permetterne l’esecuzione ottimale in sicurezza, rispettando la mission dell' ''Ospedale senza dolore" a cui afferriamo.

 

PERIOPERATORIO.

Alcuni pazienti sia bambini che adulti necessitano di un monitoraggio postoperatorio prolungato, sia nell’immediato sia per alcuni giorni. Nell’immediato la Struttura garantisce una sorveglianza in Recovery Room, sala dedicata adiacente al blocco operatorio e alla Terapia Intensiva. Nei restanti casi l’anestesista seguirà questi pazienti direttamente nei reparti di degenza.

 

IMPIANTO ACCESSI VASCOLARI

Grazie alle conoscenze e ai materiali, di ultima generazione, dedicati ai bambini garantiamo il posizionamento di cateteri venosi a breve, medio e a lungo termine. La procedura è, in tutti i casi, ecoguidata.

 

TERAPIA INTENSIVA.

La terapia Intensiva Pediatrica, di cui quella del Burlo è l’unica del Friuli Venezia e Giulia, è costituita da un organico di Anestesisti rianimatori pediatrici che hanno specifiche conoscenze delle patologie dell’età evolutiva, diverse da quelle dell’età adulta. Per tale motivo hanno sviluppato, attraverso training specifici, competenze tecniche peculiari per l’incannulamento dei vasi sia periferici che centrali, per le modalità di ventilazione non invasiva ed invasiva, per il monitoraggio continuo invasivo delle funzioni vitali dei bambini particolarmente critici, come nella sepsi, per la gestione di complicanze neurologiche come nella chetoacidosi diabetica. I medici Rianimatori dedicati al bambino sono affiancati nei loro percorsi di cura da personale infermieristico formato per l’assistenza dei piccoli pazienti, delle loro fragilità e delle loro famiglie.
L’equipe di Rianimazione si occupa anche di pazienti ginecologiche postoperatorie per cui le loro condizioni cliniche e/o l’intervento chirurgico necessitano di monitoraggio invasivo.
Le competenze specifiche si estendono anche alle pazienti ostetriche affette da patologie della gravidanza quali la HELLP o la preeclampsia, condizioni che richiedono un alto livello di conoscenza e condivisione con la SCU di Ostetricia. Garantiamo un’adeguata gestione grazie all’applicazione di moderni sistemi di monitoraggio anche “mini” invasivo.
La terapia Intensiva del Burlo è definita “aperta”, il che significa che il genitore o il familiare/amico prescelto può assistere al letto del paziente 24 ore su 24.

 

VALUTAZIONE DELLA COMPLIANCE RESPIRATORIA NEI PAZIENTI PEDIATRICI SOTTOPOSTI AD ARTRODESI VERTEBRALE

Il nostro Istituto rappresenta un centro di riferimento per la correzione chirurgica di scoliosi severe in età infantile e adolescenziale.
La scoliosi è una patologia che, coinvolgendo la gabbia toracica, determina una patologia respiratoria restrittiva multifattoriale. In questi pazienti si combinano bassi volumi polmonari, spostamento degli organi intratoracici, alterazione nell’escursione delle coste e nella funzionalità dei muscoli respiratori.
La mancanza di collaborazione dei pazienti pediatrici o dei pazienti con gravi encefalopatie, spesso rende impossibile definire la funzionalità respiratoria preoperatoria (spirometria) di questi pazienti. Abbiamo quindi introdotto, oggetto di ricerca scientifica, una tecnica di valutazione della Compliance del sistema toracopolmonare intraoperatoria nei pazienti sottoposto a chirurgia vertebrale correttiva in anestesia generale che ci consente di definire dei pattern respiratori ed in futuro poter eventualmente definire una stratificazione di rischio d’insufficienza respiratorio nel postoperatorio.

 

SPIRANZA INTRATECALE IN PAZIENTI CON ATROFIA MUSCOLARE SPINALE

L’atrofia muscolare spinale (SMA) è una patologia neuromuscolare ad espressione variabile, causata da una mutazione monogenica (SMN1).
A partire dal 28/09/2017 l’AIFA ha autorizzato l’utilizzo di Spinraza (Nusinersen) in regime di rimborsabilità del Sistema Sanitario Nazionale nei pazienti affetti da SMA (5q), in quanto tale farmaco ha dimostrato di poter modificare il decorso naturale di questa patologia neuromuscolare.
La somministrazione di questo farmaco deve avvenire per via intratecale ad opera di un medico anestesista esperto.
In questo Istituto dal 2018 la Sc di Anestesia e Rianimazione, in collaborazione con la dott.ssa Bruno ed il dott. Magnolato (Centro delle Malattie Rare), esegue routinariamente tali schemi terapeutici in regime di Day Hospital.

 

 

Trial controllato randomizzato in doppio cieco su efficacia dell'irrigazione continua del cavo peritoneale con Ropivacaina per il controllo del dolore post-operatorio nel bambino sottoposto a laparoscopia.

Convenzione con le scuole di specializzazione in Anestesia e Rianimazione dell' Università degli Studi di Trieste e di Udine per l'acquisizione di competenze specialistiche in ambito pediatrico e ostetrico.
Convenzione con il corso in laurea in Infermieristica dell' Università degli Studi di Trieste per l'acquisizione di competenze infermieristiche in ambito pediatrico e ostetrico.
Tirocinio per studenti per master in coordinamento infermieristico.
Formazione per il personale interno ed esterno all' istituto per l'acquisizione di competenze infermieristiche in ambito pediatrico e ostetriche

Sede 
edificio centrale, scala B, II piano st. OSP 2044
Recapiti 
Reparto
040.3785.238
Coordinatore infermieristico
040.3785.455
040.3785.245
rianimazione@burlo.trieste.it
Referente pagina web: 
Dott.ssa Raffaella Sagredini

Area neonatale e delle terapie intensive

Amministrazione Trasparente